L'arte di farsi trovare sul web. - Fotografiadentale
20229
post-template-default,single,single-post,postid-20229,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

L’arte di farsi trovare sul web.

L’arte di farsi trovare sul web.

I pazienti cercano il dentista sul web: sei sicuro di possedere tutto quello che serve per farti trovare?

Ogni giorno eseguiamo su internet ricerche su qualsiasi tema utilizzando nel 65% dei casi lo smartphone. Google che risponde a 5 miliardi di ricerche al dì è il primo dei motori di ricerca. Questa realtà non va trascurata dai professionisti della salute e dal dentista che deve possedere gli strumenti  necessari per farsi trovare.

Le persone interessate al dentista appartengono a due categorie:

A. Coloro che ci conoscono,  ad esempio attraverso il passaparola,  ma sono alla ricerca di maggiori informazioni sulla nostra esperienza, la localizzazione e gli orari dello studio, i recapiti, la reputazione.  Queste sono le persone che formulano una domanda consapevole.

B. Coloro che sul web  vanno alla ricerca di informazioni su un tema di salute e benessere che gli sta  a cuore e intercettano il dentista  come autore o distributore di contenuti pubblicati sul web. Questa è la domanda inconsapevole. Spesso  accade che l’interesse generato dai  contenuti che rendiamo disponibili on line, possa trasformare l’utente in un promoter del passaparola o in un paziente.

Farsi trovare è un’arte che  si articola pertanto su due livelli.

Il livello  entry serve  per rispondere alla domanda consapevole. Ogni studio dentistico deve essere grado di  fornire le informazioni di contatto (indirizzo, orari, contatti, organigramma, servizi erogati etc) dotandosi di 3 o 4 strumenti

1   Sito web che fornisce le informazioni ufficiali  dello studio

Google my business è il profilo social di Google che si attiva ad ogni ricerca del nome del professionista localizzandolo sulle  Google-map. E’ un servizio che Google offre gratuitamente e la cui messa a punto può richiedere un’ ora di lavoro .

3 La pagina facebook aziendale per avere interazione diretta con utenti/pazienti

4  Il profilo Linkedin per  chi svolge attività di consulenza.

E’ quindi  notevolmente  più semplice rispondere alle domanda consapevole.

Le informazioni di contatto devono essere coerenti su tutte le piattaforme citate..

Gli snippet (=anteprime) delle pagine dei motori di ricerca devono fornire le stesse informazioni.

Il livello advance  è rivolto a quegli studi che  intendono dare risposta alla domanda inconsapevole degli utenti del web.  Per creare e/o distribuire contenuti di qualità che incontrino l’interesse degli utenti del web occorre:

1 dotare il sito web di uno spazio blog in cui pubblicare articoli su temi inerenti salute, benessere , prevenzione  (es… la permuta dei dentini da latte, la prevenzione della malattia parodontale..etc). Gli articoli possono essere autoprodotti da un autore dello  studio, acquistati da blogger professionisti o condivisi dalla stampa generalista o di settore, rispettando la fonte e realizzando una piccola rassegna stampa.

2 individuare nel team una figura di social media manager che esegua queste azioni rispettando un piano editoriale  che indica la cadenza delle pubblicazioni.  Le news andranno condivise su facebook .

3 Collaborare  con una buona web agency per l’azione di SEO (Search Engine Optimization)  del sito web.

Il dentista è una professione intellettuale un  counselor della salute.   Attraverso questi strumenti può accrescere la sua posizione di leader di pensiero sul territorio e diventare   una figura professionale di riferimento, da consigliare e/o utilizzare nel momento del bisogno.

Per approfondimenti leggi “Digital marketing per odontoiatri, farsi scegliere dal paziente sul web” di D. Cussotto e J. Matteuzzi, Edra Milano 1917

Davis Cussotto

All Right Reserved © Fotografiadentale.it

Davis Cussotto
davis@cussotto.it
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.